close


Università 30 Apr 2022 | aggiornato il: 4 Set 2022

Laurea o master? Ecco cosa scegliere

Al termine della laurea triennale, sono varie le strade che si dispiegano: può essere sufficiente la Laurea di primo livello, come per molte facoltà tecnico- sanitarie o scientifiche (ingegneria ed economia tra queste ultime). Altrimenti, si può decidere di proseguire con la Laurea magistrale o un Master di secondo livello. Quali sono i pro e i contro? Esiste un percorso migliore di un altro? Scopriamolo insieme.

 

Fare un master è conveniente?

In realtà, tra un Master e la Magistrale non esiste una certezza matematica di un immediato futuro occupazionale. Infatti, prescindendo dal percorso post lauream che si decide di seguire, a fare la differenza è lo spirito di intraprendenza, la motivazione, la costanza e una certa flessibilità ad accettare qualche compromesso all’inizio. L’approccio giusto, unito all’esperienza pratica, daranno una grande spinta.

 

Essere consapevole di questo aspetto consente di guardare in prospettiva e dunque impostare la propria carriera cercando di darsi quante più possibilità si riesca, anche se si dovrà attendere un po’ prima di vedere risultati concreti e avere le maggiori soddisfazioni.

 

Perciò, scegliere un Master consente di approfondire alcuni aspetti del percorso di studi che si è seguito e specializzarsi in un determinato ambito o settore, acquisendo nuove conoscenze e potenziali competenze, da mettere poi in pratica non appena arriveranno le prime esperienze lavorative.

 

Potrebbe esserti utile un manuale di inquadramento per capire meglio chi sei e cosa ti aspetti dopo l’università, con i giusti consigli sulle domande da porti e l’atteggiamento vincente:

 

La Laurea Non Ti Basta: Come Cambiare In Meglio La Sorte Del Tuo Futuro Universitario e Professionale.

 

La Laurea Non Ti Basta: Come Cambiare In Meglio La Sorte Del Tuo...
223 Recensioni

 

È meglio una Laurea Magistrale o un Master?

Si tratta di uno tra i dubbi più frequenti tra gli studenti universitari che hanno appena completato il proprio percorso di studi. Che si tratti di un Master o di una Laurea Magistrale, il percorso professionale dipenderà anche dalle proposte e dalla direzione imboccata al momento della scelta lavorativa.

 

La specialistica è una laurea di due anni, successiva a una triennale di primo livello, che consente di approfondire gli ambiti e le discipline affrontate nel triennio, o di proseguire quanto studiato. più di quanto appreso in tre anni.

 

Master e ambito professionale privato

Specializzarsi in un preciso settore può essere considerata una scelta assai spendibile nel mondo del lavoro, considerando che sono sempre di più le aziende in ricerca di personale qualificato. Tra Master o Laurea, il Master consentirà di approfondire alcune tematiche in parte già affrontate all’università; tramite esperienza sul campo (stage, tirocini), la Laurea o Il Master si rivelerà utile per avvicinarsi di più al mercato del lavoro.

 

In particolare, nel settore privato, aver frequentato un Master potrebbe rivelarsi particolarmente vantaggioso, poiché molte aziende tendono ad assumere risorse in grado di apportare valore aggiunto all’impresa fin da subito.

 

Potresti trovare utili spunti per scegliere il master migliore per te:

 

Scegli il Master, una guida per decidere il percorso migliore per entrare nel mondo del lavoro.

 

Scegli il Master
  • Tassino, Roberto (Author)

 

Laurea Magistrale e pubblica amministrazione

Invece, conseguire una Laurea Magistrale potrebbe essere utile a chi vorrà trovare un impiego, per esempio, nella pubblica amministrazione. Questa strada potrebbe condurre a diventare funzionari con specifiche competenze. Non solo: anche la carriera dell’insegnamento si basa su un percorso tortuoso che non può prescindere dalla Laurea, mentre il Master è meno funzionale ad accumulare punteggi per le graduatorie e i concorsi a cattedra.

 

Alcuni dati

Secondo alcuni dati rilevati da Il Sole 24 Ore, il master batterebbe la laurea in quanto assicurerebbe uno stage in azienda a più della metà degli studenti e un livello occupazionale dell’82,6% a un anno dal titolo, con contratti più stabili e stipendi più elevati. Tuttavia, gli studenti sembrano orientarsi più verso la Magistrale, anche per una questione di costi.

 

Se la laurea magistrale rappresenta il naturale prosieguo del triennio, mirando a una specializzazione ampia rispetto alla formazione di base dei tre anni accademici, i master sono incentrati su specifiche tematiche, settori o funzioni aziendali.

 

Un master si rivela efficace quando indirizza concretamente verso il lavoro, mediante con un percorso professionalizzante e il ruolo attivo delle aziende. Non bisogna lasciarsi ispirare solo dai nomi “altisonanti” dei master: è imprescindibile valutare attentamente programmi, partnership con il mondo del lavoro.

 

Quali differenze tra master e Magistrale?

Davanti al dilemma tra Master e magistrale che tormenta diversi studenti al termine della triennale, l’obiettivo è sempre trovare lavoro. Come abbiamo detto poco fa, tra la laurea specialistica e il Master esiste una differenza sostanziale: lo scopo al quale puntano entrambi. Se la laurea trasferisce principalmente nozioni teoriche, il master offre un approccio pratico e professionalizzante per inserirsi rapidamente nel mondo del lavoro.

 

Laboratori, tirocini, stage, case studies e attività di gruppo sono alcuni elementi distintivi di un valido Master. Grazie al Master si ha la possibilità di imparare facendo, accumulando subito una certa esperienza spendibile.

 

Un altro aspetto da considerare è il ruolo dei docenti: se in un corso di Laurea Magistrale le interazioni hanno luogo principalmente in un percorso accademico, anche tramite lezioni frontali, nel Master la figura del docente si avvicina molto a quella di un potenziale recruiter.

 

Insomma: non possiamo affermare se il Master sia meglio della Laurea, poiché dipende cosa hai studiato e verso quale percorso ti orienterai. È prioritario analizzare attentamente le proprie aspirazioni e dunque i settori lavorativi nei quali inserirsi.

 

Se cerchi lavoro come insegnante, nella pubblica amministrazione, nel settore della cultura, in Regione, una Magistrale potrebbe fare al caso tuo (posto che una cosa non esclude l’altra: nulla vieta di “titolarsi” e ottenere sia Laurea sia Master), mentre se ti interessa un impiego in azienda, potresti scegliere un Master.

 

Ricorda che i responsabili delle risorse umane cercano personale qualificato che abbia possibilmente maturato anche qualche anno di esperienza sul campo; ciò accade perché non tutte le aziende sono disposte a investire nella formazione delle nuove risorse; per questa ragione, avere alle spalle un pochino di esperienza è un valore aggiunto sia per sé stessi, sia per le realtà aziendali che potrebbero assumere.

written by Redazione
ALTRI ARTICOLI